Sulla rivista che è l’emanazione cartacea del sito Fantasy Magazine esce il racconto steampunk “AltroDove”. La storia, premiata quest’estate a Formello, parla di una droga che non senza terribili rischi permette di viaggiare tra due mondi. La presentazione ufficiale del numero 8 di “Effemme” il 1° novembre a Lucca…

Lo steampunk è più fantascienza o più fantasy? A rigor di etichetta, non c’è partita: è fantascienza! Stando al suo slogan più citato – “lo steampunk è come sarebbe stato il passato se il futuro fosse accaduto prima” – appare indifendibile anche solo il dubbio che sia un po’ dell’una e un po’ dell’altra. Tant’è, qualche perplessità a me rimane…
 
E sicuramente il fatto che una storia dichiaratamente steampunk compaia in una rivista che per nome fa “Effemme” – Fantasy Magazine –  depone a favore del dubbio.
 
Per pura cronaca, il racconto s’intitola “AltroDove” e quest’estate ha vinto il concorso “Fantàsya a Palazzo”, indetto nell’ambito dell’omonima manifestazione tenutasi il 13 luglio a Formello, a due passi da Roma (con, accanto al sottoscritto, ospiti d’eccezione come Francesco Falconi, Luca Tarenzi e Giovanni Agnoloni).
 
La storia tratta di un devastante senso di perdita, ma anche di arcane monete e treni volanti, di tossiche abitudini e di uomini in cerca del loro amore (che sia una donna o un figlio). Una storia illuminata, dall’inizio alla fine, da un fulgido controsole: quella particolare sfumatura luminosa che precede di poco il tramonto, quando le superfici sono sature di luce e i colori smalto liquido. Ma è anche un racconto politicamente scorretto e senza redenzione su una droga che permette di saltare da un mondo all’altro.
 
Se vi ho incuriosito, potete trovare “AltroDove” su “Effemme” n. 8 (Delos Books), che sarà presentato, insieme con “Mondo9”, il 1° novembre alle ore 13 in Sala Ingellis, a Lucca Comics & Games (31 ottobre-3 novembre). Con racconti di Francesco Verso e Diego Lama.
 
La news su Fantasy Magazine.