Category

Apparizioni

Su Wired la mia
“Generazione 2120”

Anno Domini 2120. Bangkok, megalopoli di 26,7 milioni di abitanti, 5.639 chilometri quadrati di superficie metropolitana, una rete capillare di canali rimasta per secoli un tesoro quasi unico, tanto da guadagnarle l’appellativo di “Venezia dell’Est” […]. Cent’anni avanti nel tempo… Continue Reading →

Di nuovo su Wired,
tema il “Reset”

“Wired Italia”, di nuovo! Dopo l’apparizione, a marzo 2019, sul numero celebrativo del decennale italiano del trimestrale cult di Condé Nast – “10 scrittori raccontano 10 eccellenze italiane nel mondo” – eccomi di nuovo tra le pagine di quella che… Continue Reading →

Toh, chi si rivede,
Gregorius Moffa

«Sei Gregorius Moffa, vero?». L’uomo trasalisce e si volta ingrugnito, il fazzoletto in mano. Non gli va di essere sorpreso a quel modo. Men che meno alle spalle. Subito, però, le labbra si sciolgono in una smorfia di compiacenza. «Chi… Continue Reading →

Metallingua, “artlangs”
e gergo dei drughi

Quest’anno ricorrono i cinquant’anni non solo del primo uomo sulla luna, che diede la stura a innumerevoli pellicole cinematografiche a tema, ma anche dell’uscita italiana, per i tipi dell’Einaudi, di un romanzo che a suo modo fece epoca e scandalo, tanto… Continue Reading →

I racconti
nel cannocchiale

C’è un piccolo spazio, tra l’oculare e l’obiettivo del cannocchiale, nel quale – guardando attraverso le lenti – si notano fulgidi sfarfallii di luce. È un punticino a cavallo dello spazio, del tempo e del colore che rende ogni strumento di osservazione anche un magico caleidoscopio. Lì, se… Continue Reading →

“Mare di vetro”
su Inchiostro

“Quinto giorno sul Mare di Vetro. – La superficie è un fuoco, una distesa rovente di riflessi. Ho dovuto strapparmi le maniche della camicia e arrotolarmele attorno ai piedi a mo’ di bende. Soluzione della quale mi sto già pentendo: così… Continue Reading →

Arriva “Sabbia nera”,
spin-off di Mondo9

La nube si stava sfilacciando a ovest, un centinaio di metri a dritta della Syraqq. Sabbia nera in sospensione, accompagnata da una lugubre litania di carne in movimento. Naila abbassò il cannocchiale e se ne ritrovò alcuni granelli sulla lingua…. Continue Reading →

© 2021 Dario Tonani — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑