A distanza di tre mesi, arriva su “Galaktika” (disponibile in ebook e su due formati cartacei) anche un mio secondo racconto. Si tratta di “Schegge di una città di plastica”, sul numero di marzo della celebre rivista ungherese, una delle più longeve testate di fantascienza al mondo: 336 numeri, picchi di tiratura, nel periodo d’oro, di 94.000 copie, attiva – con una pausa di 9 anni – dal 1972.

Il racconto era stato pubblicato in Italia da Bietti (nell’antologia “Notturno alieno”, curata nel 2011 da Gian Filippo Pizzo), e come ebook da Delos Digital.

A dicembre 2017, su “Galaktika n. 333”, era uscito “Schiuma rossa”, vincitore del Premio Robot 2013, apparso sul numero 68 dell’omonima rivista della Delos e poi, in formato digitale, nella collana Robotica.it.