Tag

Mondo9

Mondo9 sbarca in Russia

Diverse novità di scrittura hanno segnato il lungo periodo di “lockdown” causa Covid-19. La prima, e al momento l’unica che svelerò, riguarda la pubblicazione in Russia dei miei due titoli “Cronache di Mondo9” (Millemondi, 2015) e “Naila di Mondo9” (Oscar Fantastica, 2018)…. Continue Reading →

“Coraggiosa”, riecco Naila ragazzina ribelle

Cuocere una lucertola sopra una lamiera arroventata è la prima cosa che ho imparato da bambina. La seconda è stata costruire una nave con cartone pressato e rottami raccattati qua e là”. (I diari di Naila) “Naila sollevò il bavero della giubba,… Continue Reading →

“Picadura”, caccia
al tesoro tra le dune

“Colpi. Violenti, forsennati, brutali. Il marcantonio districò la lama dalla corazza blindata e portò di nuovo l’ascia sopra la spalla per sferrare l’ennesimo fendente. Nonostante le ferite inferte e i segni delle lacerazioni nel metallo, il bastardo non si dava… Continue Reading →

Tris di Premi Italia
per Naila e Mondo9

Tripletta di Mondo9 alla quarantacinquesima edizione dei Premi Italia consegnati durante l’Italcon 2019, tenutasi nel contesto della decima Vaporosamente, nel weekend del 4-5 maggio a Torino. “Naila di Mondo9” vince nella categoria Miglior Romanzo di Fantascienza del 2018; “Sabbia nera”, pubblicato dapprima in versione… Continue Reading →

“Naila di Mondo9”
in Oscar Mondadori

Sticky post

In tutte le librerie e gli store online, con la copertina e la “Miscellanea Enciclopedica di Mondo9” illustrate da Franco Brambilla. La versione cartacea (328 pagine) costa 14 euro, quella in ebook 7,99… La sinossi. Mondo9 è un pianeta desertico,… Continue Reading →

Et voilà, Mecharatt
“La Lurida”

Realizzare o no una mappa di Mondo9? E se sì, come? Dell’intero pianeta o di una zona circoscritta; magari del deserto (uno tra i tanti), nel quale è ambientata gran parte delle storie della saga? Inevitabile interpellare lettori e fan. Lo strumento, i social ovvio, nella… Continue Reading →

© 2020 Dario Tonani — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑